© Copyright 2018

All rights reserved algobrain s.r.l. P. Iva UE: IT06730910483
Informativa Privacy e Cookie

 

INTELLIGENZA ARTIFICIALE, l’Italia sarà in Cina ospite della Conferenza IJCAI 2019

Sarà un professore italiano, docente del corso di laura in Intelligenza Artificiale alla Sapienza, a realizzare uno degli interventi d’apertura di IJCAI 2019, l’evento più prestigioso, a livello mondiale, in materia di A.I..

​12.2.2019

E’ l’Università la Sapienza di Roma che ha organizzato il primo corso di laurea in Intelligenza Artificiale in Italia, nel 2009, e  nei prossimi mesi, con un onore riservato a pochi, questo prestigioso ateneo otterrà un importante riconoscimento.

Ed è il Professor Giuseppe De Giacomo (DIAG Sapienza) a tenere uno degli interventi di apertura della conferenza mondiale più importante sull’Intelligenza Artificiale (IJCAI), che si terrà a Macao (Cina) dal 10 al 16 agosto 2019.

Lo speech del professor De Giacomo avrà come titolo “Queryable Self-Deliberating Dynamic Systems” ( sistemi dinamici auto-deliberanti e interrogabili). Il campo di applicazione del “Self-Deliberating Dynamic Systems”, così è chiamata la capacità del sistema di deliberare autonomamente, è molto ampio: robotica, auto che si guidano da sole, Internet delle cose (IoT), ma anche sistemi manifatturieri (Industry 4.0), smart city, smart building e molto altro ancora.

Il professor De Giacomo ritiene che, nonostante i  progressi raggiunti nel progettare tali sistemi, la loro logica di base è ancora basata principalmente su regole cablate ottenute attraverso un processo di apprendimento. Potenziare, quindi, i sistemi dinamici con capacità deliberanti comporta dei rischi significativi e per questo motivo è interessante rendere questi sistemi interrogabili, analizzabili e spiegabili in termini umani, in modo da essere sorvegliati dalla supervisione umana.

“Nel mio intervento” dichiara il Professore “discuterò di come recenti scoperte scientifiche in A.I. e in particolare nella Rappresentazione della Conoscenza, nella Sintesi Automatica di Programmi e nell’analisi di Processi Data-Aware, tracciano un nuovo percorso per realizzare ciò che potremmo chiamare Sistemi Dinamici Aauto-Deliberanti e Interrogabili, cioè sistemi con un modello multidimensionale del mondo che può essere sfruttato per deliberare sul loro modo di agire e rispondere a domande sul loro comportamento”.

Tutto ciò testimonia la crescente importanza della ricerca italiana nel mondo e premia l’impegno che il professor De Giacomo e il Dipartimento investono in un settore strategico per lo sviluppo della società e dell’economia italiana. Utile sottolineare, inoltre, che Daniele Nardi, titolare dell’insegnamento di Intelligenza Artificiale della Laurea Magistrale in Artificial Intelligence and Robotics di Sapienza  sarà impegnato nell’organizzazione del Convegno Ital-IA che si terrà a Roma il 18-19 Marzo 2019, organizzato dal Laboratorio di “Artificial Intelligence and Intelligent Systems” del Consorzio Interunivesitario Nazionale per l’Informatica.