© Copyright 2018

All rights reserved algobrain s.r.l. P. Iva UE: IT06730910483
Informativa Privacy e Cookie

SISTEMA SCADA

MONITORAGGIO CENTRALINE ANTINCENDIO

OSPEDALE S. GIOVANNI di ROMA

15.07.2019

 

E’ stato allestito il sistema SCADA di monitoraggio delle centraline antincendio presso l’ospedale S. Giovanni di Roma, uno dei più grandi d’Italia dislocato su 27 edifici distribuiti su un’area di circa 90.000 metri quadrati e con 900 posti letto.

Grazie alle soluzioni di integrazione e di automazione messe a punto da Algobrain, è stato possibile integrare le 26 centraline antincendio, di diverse case produttrici – Notifire, Elkron, Detfire e Schrack-Seconet – e di differenti tecnologie, in un unico sistema capace di rilevare emergenze, anomalie e guasti.

Una particolare complessità ha comportato l’interconnessione e l’integrazione di n. 3 centraline Schrack Seconet, in grado di comunicare solo con sistemi proprietari e quindi non in grado di interfacciarsi con sistemi di terze parti. La collaborazione diretta intrapresa da Algobrain con la casa madre Schrack Seconet in Austria, ha permesso di collegare anche queste centrali al sistema di monitoraggio, per le quali mai in precedenza era stata tentata l’interconnessione di questi modelli all’interno di un unico sistema di controllo generale.

Caratteristiche dimensionali

Il sistema SMIRI-SG (Sistema di Monitoraggio Impianti Rilevazione Incendio del San Giovanni) è costituito da un’unica piattaforma software in grado di raccogliere gli oltre n. 6.000 segnali acquisiti dalle 26 centraline di rilevazione incendio, dislocate nei 27 edifici che compongono il presidio ospedaliero del San Giovanni dell’Addolorata di Roma.

Le informazioni raccolte in forma aggregata vengono scomposte in oltre n. 30.000 stati, che vanno a loro volta a popolare le oltre 130 grafiche planimetriche generali e di dettaglio, dalle quali l’operatore del servizio di controllo antincendio riesce ad identificare in real time qualsiasi emergenza e la relativa posizione, per consentire un immediato intervento.

 Attraverso gli oltre n. 20.000 segnali di allarme predisposti, il sistema è in grado di dare indicazioni puntuali e pertinenti agli operatori delle sale controllo, sottoforma di workflow.

Tutti i dati raccolti sono mantenuti su archivi storici centralizzati e resi disponibili per analisi, verifiche e valutazioni, attraverso oltre 400 grafiche e trend presenti nel sistema .

Oltre all’attività di monitoraggio è possibile effettuare anche operazioni di controllo come: tacitazione segnali acustici, reset allarmi, esclusione di singoli sensori o gruppi di sensori.

Il sistema SMIRI-SG comprende una control-room principale costituita da videowall e postazioni operatore, più 3 control-room secondarie dislocate in edifici ed aree differenti per un presidio distribuito sul territorio. Gli operatori delle sale controllo mantengono ciascuno le proprie funzioni e abilitazioni, indifferentemente dalla postazione e/o sala controllo da cui accedono al sistema.

Il sistema centrale è in architettura ridondata per garantire la massima disponibilità anche in presenza di guasti gravi, così da non perdere mai il controllo dei sistemi di rilevazione incendio presenti nel presidio ospedaliero. Anche tutti gli apparati e quadri di automazioni presenti in campo sono dotati oltre che da linee di alimentazione preferenziali, anche di sistemi UPS autonomi che garantiscono il funzionamento  anche in assenza di alimentazione elettrica.